Stampa

Un’ impresa può dimostrare requisiti relativi all’ idoneità tecnica grazie all’ apporto del Direttore tecnico solo per le qualificazione fino alla III classifica di importo. In tal caso, i requisiti di cui all’ art. 18 comma 5, lettere b) e c) del DPR 34/2000 e succ. modific. ed integr. possono essere dimostrati dall’impresa mediante i lavori affidati ad altre imprese della cui condotta è stato responsabile uno dei propri direttori tecnici.

Questa facoltà può essere esercitata solo nel caso in cui i soggetti designati hanno svolto funzioni di direttore tecnico, per conto di imprese già iscritte all'Albo nazionale dei costruttori ovvero qualificate ai sensi del Regolamento, per un periodo complessivo non inferiore a cinque anni, di cui almeno tre consecutivi nella stessa impresa.

Lo svolgimento di tali funzioni è dimostrato con l'esibizione dei certificati di iscrizione all'Albo o dell'attestazione e dei certificati di esecuzione dei lavori della cui condotta uno dei direttori tecnici è stato responsabile.

La valutazione dei lavori è effettuata abbattendo ad un decimo l’importo complessivo di essi e fino ad un massimo di due miliardi. Un direttore tecnico non può dimostrare i requisiti di cui all’ art. 18 comma 5, lettere b) e c) del DPR 34/2000 e succ. modific. e intregr. qualora non siano trascorsi cinque anni da una eventuale precedente dimostrazione ed a tal fine deve produrre una apposita dichiarazione.

Per qualunque informazione in merito allle normative sulla qualificazione SOA o sulle varie certificazioni ISO contattaci e, senza impegno, saremo lieti di soddisfare le tue esigenze.

 

Richiedi Contatto Gratuito

Visualizza le news su Attestazione SOA

Scopri le nostre cessioni di azienda SOA

 

Lo staff di Harpo Management Srl

Tel.  0832.364614

Fax 0832.367518

email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.