Stampa

Image 09/01/2006 - Il decreto legislativo 626/94 è cambiato in modo sostanziale. In materia di Sicurezza sui posti di lavoro, il Decreto Legislativo 626 del 1994 e i successivi provvedimenti legislativi ad esso collegati hanno imposto ai Datori di Lavoro obblighi e responsabilità in merito alla SICUREZZA e SALUTE nei luoghi di lavoro.

 

E’ pur vero che i continui e numerosi aggiornamenti, subiti dalla 626, hanno reso la sua applicazione alquanto difficile ed inefficace. Con il Decreto Lgs. 195/2003 il decreto legislativo 626/94 è cambiato in modo sostanziale,  infatti, a luglio 2004 con l’entrata in vigore di quest’ultimo decreto si assiste ad una modifica sostanziale alla “legge quadro”, che richiede, per la prima volta, una qualifica professionale "certificata" per le persone, interne o esterne a una organizzazione, che il datore di lavoro può nominare come "Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione" - RSPP o anche solo come "Addetto al Servizio di Prevenzione e Protezione" - ASPP.

L’inosservanza di questo nuovo obbligo comporta sanzioni civili e penali.

 

L’Adeguamento al D. Lgs 626/94 comporta diversi adempimenti di cui se ne citano i principali: