Stampa

Image20/11/2012 - Dal 1 Gennaio 2013 tutte le aziende, indipendentemente dal numero di lavoratori occupati, dovranno essere in possesso del Documento di Valutazione dei Rischi (DVR) a dimostrazione dell’avvenuta valutazione di tutti i rischi presenti nei luoghi di lavoro.

Dal prossimo 31 dicembre 2012 l’eventuale autocertificazione dei rischi, realizzata negli anni precedenti non avrà più alcun valore, in quanto sono entrate in vigore le nuove procedure standardizzate per la valutazione dei rischi, così come disposto dal D.Lgs. 81/08 e successive modificazioni.

E’ opportuno ricordare che la valutazione dei rischi e l’elaborazione del documento deve essere fatta dal datore di lavoro in collaborazione del responsabile Servizio Prevenzione e Protezione (RSPP) e del medico competente, per quest’ultimo nei casi previsti dall’art. 41.

Il non adeguamento del DVR corrisponde ai fini sanzionatori  ad una mancata valutazione dei rischi esenti nell’ambiente di lavoro.

Le sanzioni previste per il datore di lavoro in caso di violazioni inerenti la stesura del DVR, così come previsto dall’art. 55 del D.lgs. 81/08 e dal D.lgs. 106/09, sono le seguenti:

La nostra Società Harpo Management Srl operante sia a livello nazionale sia regionale offre la propria consulenza in merito al contenuto della presente ed in particolare nell’ambito della Qualità, Sicurezza, Ambiente e Formazione Accreditata.