Stampa
Image 22/01/2009 - ''La commissione Lavori pubblici del Senato ha sottolineato la necessita' di reintrodurre l'istituto dell'anticipazione contrattuale sugli appalti pubblici nel parere sulla conversione del dl anti-crisi''. Lo rende noto il senatore salentino del PDL Cosimo Gallo

primo firmatario dell'ordine del giorno che ha sollevato l'opportunita' di tale provvedimento. ''Si tratta - ha spiegato il senatore Gallo, membro della Commissione permanente Lavori Pubblici del Senato - di una misura importante soprattutto per le piccole e medie imprese del settore edilizio, solitamente caratterizzate da bassa capitalizzazione e che, quindi, hanno necessita' strutturale di ampio affidamento bancario. Un intervento anticiclico, che da' respiro ad un comparto fortemente a rischio, che somma la crisi del settore finanziario alla cronica difficolta' delle amministrazioni pubbliche nel rispettare i tempi previsti per i pagamenti''. ''Tocca ora al governo - conclude Gallo - adottare le misure concrete per attuare tale indicazione, dopo che tutti i commissari del PDL dell'VIII Commissione hanno firmato e sostenuto l'ordine del giorno da me presentato e fatto proprio dalla commissione''.