Stampa

Image 11/06/2009 Dal I luglio 2009 entrano in vigore le nuove norme tecniche per le costruzioni stabilite con il Decreto Ministeriale del 14 gennaio 2008 contiene, quindi, tutte le norme in materia di progettazione, esecuzione e collaudo delle costruzioni.

Sono così definiti i criteri generali di sicurezza, le azioni che devono essere utilizzate nel progetto e definiscono le caratteristiche dei materiali e dei prodotti.
Le costruzioni da oggi dovranno rispondere a precisi parametri prestazionali in termini di resistenza meccanica e stabilità, attenendosi all'indirizzo normativo comunitario, i cosiddetti Eurocodici.
Inoltre, le norme definiscono le caratteristiche dei materiali e dei prodotti e, più in generale, trattano gli aspetti attinenti alla sicurezza strutturale delle opere, compresi elementi, edili o impiantistici, che svolgono una funzione statica autonoma come parapetti, scale, pareti interne, travi portanti, staffe di supporto e di fissaggio.
L'entrata in vigore era prevista per giugno 2010.
Dopo il terremoto dell'Aquila, si è deciso di anticipare l'entrata in vigore delle norme per il discorso legato alla progettazione antisimica.
In particolare per quanto attiene gli aspetti normativi connessi alla presenza delle azioni sismiche e le prescrizioni relative ai rapporti delle opere con il terreno.

CONSULTA I CAPITOLI

Testo del Decreto Ministeriale

Indice Generale

Cap 01 Premessa e oggetto delle norme

Cap 02 Sicurezza e prestazioni attese

Cap 03 Azioni sulle costruzioni

Cap 04 Costruzioni civili e industriali

Cap 05 Ponti

Cap 06 Progettazione geotecnica 

Cap 07 Progettazione per azioni sismiche

Cap 08 Costruzioni esistenti

Cap 09 Collaudo statico

Cap 10 Relazione dei progetti strutturali esecutivi e delle relazioni di calcolo

Cap 11 Materiali e prodotti per uso strutturale

Cap 12 Riferimenti tecnici

ALLEGATO A:  Pericolosità sismica e ALLEGATO B : Tabelle dei parametri che definiscono la pericolosità sismica

TABELLA I PARAMETRI SPETTRALI  

TABELLA 2 PARAMETRI SPETTRALI ISOLE