Stampa

Image 01/09/2012 - Cambiano le modalità di accesso al Fondo Centrale di Garanzia per le PMI: in G.U. n. 193 del 20.08.2012 che modifica ed integra i criteri e modalità di concessione della copertura per le PMI che necessitano di una garanzia pubblica per finanziamenti bancari. 

Il DM quantifica tra le altre cose:

ü    copertura interventi di garanzia e contro-garanzia; copertura massima perdite;

ü    importo massimo garantito per ciascuna impresa;

ü    commissioni per l’accesso alla garanzia;

ü    misura minima di accantonamento come coefficiente di rischio, per ogni

                operazione ammessa.

In base a quanto decretato, la garanzia diretta del Fondo è concessa fino ad un massimo dell’80%dell’ammontare delle operazioni finanziarie; l’importo massimo che potrà essere garantito è 1,5milioni di euro per impresa, che potrà arrivare a 2,5 mln per determinate operazioni (es: quelle di durata non inferiore a 36 mesi o destinate a PMI che vantano crediti con la PA).

Le garanzie concesse possono riguardare qualsiasi operazione purché finalizzata ad attivitàd’impresa e richiesta da PMI sane, in base a specifici criteri che variano per settore di attività e regime contabile.

I criteri di concessione si distinguono per tipologia di operazione finanziaria, categoria di impresa beneficiaria, settore economico di appartenenza e area geografica.

La nostra Società Harpo Management Srl operante sia a livello nazionale sia regionale offre la propria consulenza in merito al contenuto della presente ed in particolare nell’ambito della Qualità, Sicurezza, Ambiente e Formazione Accreditata. 

Per informazioni sulla possibilità per la Vs. Impresa di accedere e beneficiare delle misure indicate, contattateci e senza alcun impengo sapremo fornirti specifiche informazioni.

Lo staff di Harpo Management Srl